FINO AL 2 MARZO
Vita da umani, istinto animale. A teatro con Davide Iodice.

Il regista napoletano approda a Milano con Mangiare e Bere. Letame e Morte, uno spettacolo ai confini con la danza.

Ha abituato il suo pubblico a sperimentazioni stimolanti e scrittura pensata per spazi e personaggi non canonici. Ma questa volta il regista Davide Iodice, in cartellone al Teatro i di Milano (dal 27 febbraio al 2 marzo) è in scena con Mangiare e Bere. Letame e Morte (secondo episodio del progetto Città Balena), che si preannuncia come un appuntamento tra teatro e danza e soprattutto riflessione.

Il pluripremiato regista partenopeo (premio Girulà due volte e speciale Ubu nel 1999) indaga con questo testo sul rapporto tra la vita e la morte e le analogie tra l’istinto umano e animale. «Alessandra vive in campagna – dice Iodice del suo personaggio in scena, Alessandra Fabbri - : nella sua casa, prima di lei, abitava un cavallo e ora le anatre e i polli vi hanno libero accesso, alcuni pappagallini vivono nel bagno. Qui lei immagina la sua morte distesa nel fogliame come pasto per le volpi. Prima di approdare al teatro io volevo fare l’etologo: in ognuno dei miei spettacoli ci sono presenze animali, vive o figurate. Da questo incontro nasce Mangiare e bere. Letame e morte. Un lavoro sui bisogni essenziali, sull’istinto, sulla nostra animalità. Un lavoro sull’essere, nella sua singolarità, un poemetto fisico, in cui l’animale rivela l’umano e le sue mancanze. In un certo senso questo lavoro è per me un ritorno all’etologia».

E per questo ritorno Iodice usa un'interprete che parla e danza, la Fabbri, appunto, che col movimento e "il verbo" segna la linea di distinzione ma anche il non-confine col mondo animato tutto. Un progetto di coraggio per il regista, abituato a portare in scena coralità variegate. Qui ci si concentra su un'unica figura a cui il pubblico protende per tutta la durata dell'avvincente spettacolo. 

 

SCHEDA

 

 

venerdì 27 febbraio – lunedì 2 marzo 2015

ven ore 21.00 – sab ore 19.30 – dom ore 17.00 lun ore 21.00

 

Davide Iodice

MANGIARE E BERE.LETAME E MORTE

 

con Alessandra Fabbri

drammaturgia, spazio scenico, luci e regia: Davide Iodice

coreografia Alessandra Fabbri e Davide Iodice

costumi Enzo Pirozzi

foto di scena Irene De Caprio

produzione Interno 5

residenze creative:Altra Scena Napoli presso il complesso monumentale

di San Giuseppe delle Scalze a cura di Altradefinizione Officina Teatro, San Leucio – Caserta

Davide Iodice


il regista sarà ospite del teatro per un incontro aperto al pubblico.

 

1 marzo 2015

ore 19.00

 

DE-GENERAZIONI | una mappa del teatro contemporaneo

INCONTRO CON DAVIDE IODICE

INFO E PRENOTAZIONI
tel 02 8323156 / 366 3700770

info@teatroi.org

teatroi.org

cittabalena.it

Teatro i
Via Gaudenzio Ferrari 11,
20123 Milano

26/02/2015
Christian D'Antonio - c.dantonio@jobedi.it
Twitter Facebook