IL DUO AL FEMMINILE
Arpa e violino per il tango di Piazzolla

Floraleda Sacchi e Maristella Patuzzi lanciano Intimamente Tango, un incontro musicale tra armosfere latine e classiche. Oggi alla Feltrinelli di Milano.

Sarà un incontro inconsueto, tra due artiste giovani note in discipline diverse, ma anche tra musicisti e pubblico sicuramente non abituato a questo tipo di proposta. Ci riferiamo all’arpista FLORALEDA SACCHI e alla violinista MARISTELLA PATUZZI che hanno pubblicato il loro nuovo album “INTIMAMENTE TANGO” (Decca / Universal Music), disco in cui rivisitano le composizioni di Astor Piazzolla in un tango inconsueto che si fonde con i caratteri poetici ed intimi della musica classica. Oggi incontrano il pubblico a Milano (La Feltrinelli, Piazza Piemonte 2, ore 18.30).

 

Nel disco “INTIMAMENTE TANGO” le artiste riprendono le composizioni di Astor Piazzolla, riproposte negli arrangiamenti originali e creativi firmati da Floraleda e Maristella che fondono armonicamente malinconia, speranza e sensualità in una nuova chiave musicale, tra tradizione e innovazione, tra classico e jazz, tra improvvisazione e world music.

Il video di “Libertango”, primo singolo estratto dal disco “Intimamente Tango”, è disponibile al seguente link: www.youtube.com/watch?v=gp6cJmzwjC8.

 

Floraleda Sacchi, nata a Como, è stata ispirata dai dischi di Annie Challan a suonare l’arpa ed è riconosciuta come una delle più interessanti arpiste sulla scena internazionale. Ha inciso per le principali major discografiche e ha suonato nelle più importanti sale dei teatri di tutto il mondo. È stata protagonista di diverse collaborazioni teatrali e ha ottenuto il premio Harpa Award per il suo libro su Elias Parish Alvars. Tra il 1997 e il 2003 ha vinto 16 premi in competizioni musicali. Suona un’arpa Erard datata 1816 e due moderne arpe “Style 30” della liuteria Lyon & Healy.

Maristella Patuzzi ha iniziato a quattro anni lo studio del violino e del pianoforte e a diciassette anni ha conseguito il Diploma in violino con il massimo dei voti, lode e menzione speciale al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ha studiato con grandi maestri del violino e nel 2000 ha pubblicato per la Sony Music un CD live. Dal 2002 ha tenuto concerti come solista con varie orchestre, vincendo numerosi premi ai concorsi nazionali e internazionali di violino. Attualmente suona lo Stradivari Ex Bello 1687, prestato da un collezionista privato. 

13/03/2015
Christian D'Antonio - c.dantonio@jobedi.it
Twitter Facebook