AL TEATRO MARTINITT
Juke Box, Twist e gli anni Sessanta…

La rievocazione onstage del decennio dei sogni. Alla regia Francesco Borelli.

Sabato 16 maggio 2015, alle ore 21,00, presso il Teatro Martinitt di Milano, debutterà il Musical dal titolo “Senza Fine: jukebox, twist e…gli anni Sessanta”. Lo spettacolo, con le coreografie e la regia di Francesco Borelli è prodotto dallo Studio Danza Novara e AltraDanza.

Lo spettacolo ripercorre, attraverso i racconti della protagonista, Marina, l’intero decennio con Canzoni e balletti, per ricordarci gli anni in cui ci batteva il cuore.

Ve li ricordate gli anni Sessanta? Erano gli anni della beat generation e della cultura pop, delle contestazioni giovanili e della minigonna; erano gli anni del boom economico e dei viaggi nello spazio; dei Beatles e di Fellini; de Il Cielo in una stanza e di Senza Fine.  Dice Francesco Borelli: “Non li ho vissuti, ahimè, ma avrei amato farlo”. 

Sono trascorsi quasi 50 anni e tutto, o meglio, tanto è cambiato. “Tra i mille problemi, le difficoltà e le brutture di oggi, voglio rivivere con voi anni pieni e colmi, anni di speranza, di fermento e di grandi aspettative; voglio rivivere “ieri”.  “La mia Marina, nata dalla nostalgia di avvenimenti strepitosi e mai vissuti, vi condurrà attraverso la sua “dolce vita” in un viaggio nel decennio più bello del secolo trascorso”. Attraverso i suoi ricordi balleremo il twist e l’hully gully, incontreremo i Kennedy e Marilyn Monroe, torneremo alla Capannina di Forte dei Marmi, e “avremo in bocca il gusto del sale”; guarderemo insieme Canzonissima e Studio Uno, sorrideremo, forse verseremo qualche lacrima e forse ci innamoreremo. 

“Vi prometto, tra canzoni, balletti e una bellissima storia, una notte…”Senza Fine”.

22/04/2015
redazione
Twitter Facebook