DUE CONCERTI AL BLUE NOTE SABATO 24 SETTEMBRE
I Dirotta su Cuba ripartono da Milano

I Dirotta su Cuba tornano con due concerti nella capitale della musica in Italia. Nel disco nuovo Studio Sessions Vol.1 anche ospiti d'eccezione come Mario Biondi e Gegè Telesforo.

 

Sono tornati dopo essere stati rimpianti da addetti ai lavori e fan. I Dirotta su Cuba (Simona Bencini, Stefano De Donato e Rossano Gentili) hanno inventato un genere, il soul funky all'italiana e lo hanno diffuso tra due generazioni di affezionati.

Dall'esordio nel 1994 con Gelosia fino al nuovo Studio Sessions Vol.1, il repertorio di questa band non ha uguali nel panorama italiano. Voce calda e coinvolgente di Simona, le tastiere di Rossano e il basso di Stefano hanno impacchettato una serie di hit ballabili (ma anche dolci ballad) dal sound peculiare, che si avvicina ai migliori ensemble di modern jazz esteri. "Abbiamo scelto di prepare il disco come avevamo pensato i live - ci dicono Simona Bencini e STefano De Donato alla vigilia del debutto milanese al Blue Note - perché il nostro vecchio catalogo è stato rimaneggiato e affiancato da sei nuovi pezzi. C'è stata anche la fortunata presenza di amici musicisti che hanno dimostrato tutta la loro gratitudine a questo nostro gruppo ed è stato molto soddisfacente".

Il nuovo disco, prodotto da FepGroup/Warner Music, comprende il primo trascinante singolo “Sei tutto quello che non ho” e il nuovo singolo “Immaginarmi senza te”.Mario Biondi duetta con Simona in “Solo baci”; i Neri per caso si sono cimentati in una vocal intro di “Gelosia”; Max Mbassadò arrichisce con il suo straodinario timbro rap “Sei tutto quello che non ho”; la tromba di “Chiudo gli occhi” è di Fabrizio Bosso. Chiediamo proprio di lui, session man inafferrabile, visto che suona con i più grandi del mondo: "In realtà con noi c'è stata subito l'accordo, ha suonato su una parte latin della canzone, una meraviglia".

E poi c'è la presenza di Gegè Telesforo, l'inventore di Renzo Arbore del programma cult in tv Doc Music Club, e del leader dei Ridillo Bengi che duetta in “Noi siamo importanti”. "La quantità di persone che si sono affezionate ai Dirotta continua a stupirci - ci dicono i due musicisti - e in un certo senso ci fa pensare anche a una sorta di responsabilità di essere adeguati al nostro standard passato. Non che ne facciamo una questione più seria del dovuto, stiamo comunque parlando di musica da intrattenimento, che è la cosa fondamentale di questa band".

Non nascondono, dopo anni di lontananza e finalmente riuniti stabilmente dal 2009, qualche desiderio: "Vogliamo con questo progetto aprirci anche al mercato estero, sarebbe bello portare la nostra italianità nei club europei. E magari costruire uno show anche includendo molto del nostro repertorio più intimo e lento, che spesso non si associa immediatamente ai Dirotta". Un rimpianto? Simona ci risponde: "Mi hanno proposto tanti accoppiamenti e tanti duetti anche quando ho fatto la solista. Certo se mi avesse chiamato il mitico Pino non avrei detto di no". E si riferisce a quel Pino Daniele che ancora considera un punto di riferimento.


I Dirotta su Cuba suonano al Blue Note (via Borsieri, Milano) sabato 24 settembre 2016. Primo spettacolo, ore 21. Secondo spettacolo ore 23.

23/09/2016
Christian D'Antonio - c.dantonio@jobedi.it
Twitter Facebook