A CURA DI ADICONSUM
Bonus e vacanze invernali

Notizie in pillole dell'Adiconsum di Milano. Questa volta si parla di bonus cultura, bonus acqua e come difendersi dalle truffe delle case vacanza

BONUS CULTURA - al via l’iniziativa rivolta ai giovani maggiorenni 500€ da spendere in buoni

E' una iniziativa a cura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Presidenza del Consiglio dei Ministri dedicato a promuovere la cultura. Il programma, destinato a chi compie 18 anni nel 2016, permette loro di ottenere 500€ da spendere in cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza. Esclusi dal bonus CD, DVD e dispositivi elettronici. I ragazzi hanno tempo fino al 31 gennaio 2017 per registrarsi al Bonus Cultura e fino al 31 dicembre 2017 per spendere il bonus.I buoni potranno essere generati, gestiti e spesi in conformità alle istruzioni disponibili nell’applicazione www.18app.italia.it.  I buoni generati attraverso il servizio sono destinati ad essere utilizzati esclusivamente dall’utente. E’, pertanto, vietata ogni forma di cessione a terzi di tali buoni così come del relativo valore. E’, egualmente, vietato generare e spendere più buoni per l’acquisto di più copie di uno stesso libro, più biglietti per uno stesso spettacolo e/o più titoli di accesso ad uno stesso museo, mostra, evento culturale, monumento, galleria, area archeologica o parco naturale.

Che cos'è:  18app? E' un'applicazione web che permette a chi compie 18 anni nel 2016 di ottenere 500€ da spendere in buoni per cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza. I giovani interessati dovranno ottenere lo Spid (Sistema pubblico di identità digitale), che comprova l’identità digitale e e procedere alla registrazione seguendo le tappa indicate nel sito www.18app.italia.it. Per ottenere le credenziali SPID occorre rivolgersi ad uno degli Identity Provider a scelta. In base al soggetto che si sceglie e possibile completare la procedura di identificazione.In seguito creare il proprio borsellino virtuale e cominciare a spendere i 500 euro per la formazione culturale, con gli esercenti convenzionati. Il borsellino virtuale si potrà salvare su smartphone o stamparlo e utilizzarlo per acquistare libri e biglietti per cinema, concerti, eventi culturali, musei monumenti e parchi, teatro e danza presso gli esercenti fisici e online aderenti all'iniziativa.

.

 

BONUS ACQUA - in arrivo un’agevolazione per le famiglie in difficoltà Il “bonus acqua”, è un  provvedimento che consentirà la fornitura gratuita di un quantitativo minimo giornaliero di acqua a chi si trova in difficoltà economiche, ossia le famiglie con reddito Isee particolarmente basso e le famiglie numerose. Il Decreto del Presidente del Consiglio, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, sarà pienamente operativo tra 4-5 mesi. Coloro che avranno i requisiti previsti dal Decreto, potranno dunque usufruire gratuitamente di 50 litri di acqua al giorno per ogni persona del nucleo familiare, un quantitativo stabilito in base ai valori indicati dall’Organizzazione mondiale della Sanità per garantire una vita umana dignitosa. Il Bonus acqua, a differenza delle agevolazioni sulle bollette, come il Bonus luce e gas, gestiti a livello nazionale, è gestito dal gestore idrico locale, che fa capo all’Autorità idrica regionale; per questo motivo le regole, i requisiti e la data di scadenza per presentare la richiesta del Bonus Acqua per il 2016/2017 verranno stabiliti dalle Regioni e possono quindi variare in base al proprio comune di residenza.  Per accedere a queste informazioni sarà quindi opportuno consultare il sito della propria Regione o del proprio Comune.

 

VACANZE INVERNALI come difendersi dalle truffe sulle case vacanza Anche l’inverno è tempo di vacanze. Riparte quindi anche la scelta dell’alloggio più conveniente e con la posizione più strategica, perché viaggiare è bello ma un occhio al portafoglio non fa mai male.Sono in tanti ormai che si rivolgono alle piattaforme online per prenotare il proprio soggiorno. Nella pratica, si tratta di mercati online, sui quali gli utenti privati o professionisti possono offrire o affittare appartamenti, case, camere o altri alloggi. Chi utilizza queste piattaforme deve però prestare molta attenzione: il rischio di cadere nelle truffe per mezzo degli annunci falsi pubblicati è infatti dietro l’angolo. Non sono stati rari i casi di raggiri ai danni dei consumatori ma, nonostante le tecniche di truffa siano sempre più sofisticate, con alcuni accorgimenti è possibile evitarli. Il copione standard prevede che, una volta attirato il cliente con offerte molto vantaggiose pubblicate su questi siti, i truffatori mantengono, come di norma, il contatto via mail e richiedano il pagamento entro tempi brevi tramite bonifico bancario in apparenza verso un conto corrente intestato al sito di prenotazione. È possibile inoltre che sia il sito stesso a fornire le credenziali per effettuare il bonifico: in questo caso, il sito di prenotazione potrebbe essere stato creato ad hoc dal truffatore con impostazione grafica, dominio web e loghi molto simili agli originali per trarre ulteriormente in inganno la vittima.

 

24/11/2016
Twitter Facebook