RASSEGNA
Cinema e lavoro: in corso il XIII Labour Film Festival

Una iniziativa Cisl e Acli Lombardia con il cinema Rondinella di Sesto San Giovanni. 17 appuntamenti, 25 pellicole, 4 serate speciali. Job media partner.

Si è aperto lunedì 4 settembre e proseguirà fino al 5 ottobre la 13esima edizione del “Labour Film Festival”, la rassegna dedicata all’incontro tra cinema e lavoro promossa da Cisl e Acli Lombardia con il Cinema teatro Rondinella.  “In un contesto economico e sociale in continuo mutamento, con un mercato del lavoro non sufficientemente inclusivo e le cui trasformazioni rischiano di impattare con esiti anche pesanti sulle persone, il compito del sindacato è quello di promuovere una cultura del lavoro all'insegna dei diritti e dell'uguaglianza, anche attraverso il linguaggio del cinema”, sottolinea Ugo Duci, segretario generale Cisl Lombardia. “Questo festival, con le sue numerose iniziative - aggiunge - è un'occasione importante per stimolare la riflessione  sulle problematiche del mondo del lavoro, con uno sguardo aperto anche a quanto succede negli altri Paesi”.  

Unico in Italia, uno dei quattro nel panorama europeo, il festival anche quest’anno ripropone la formula articolata su tre sezioni: Labour.Short, dedicata ai cortometraggi; Labour.Doc, ai documentari, e Labour Film, i lungometraggi di fiction. Complessivamente, il programma prevede ben 17 appuntamenti, 25 pellicole e quattro serate “speciali”, a partire dai focus sul “Il lavoro nel cinema di...” Ken Loach (14 settembre) e Aki Kaurismaki (25 settembre) curati dai giovani critici Matteo  Mazza e Simone Soranna.

Nutrita la partecipazione di ospiti e addetti ai lavori: lunedì 4 settembre sono previsti gli interventi di Ugo Duci, segretario generale della Cisl Lombardia e Attilio Rossato, presidente di Acli Lombardia; giovedì 7 settembre in occasione della proiezione del film “Il diritto di contare”, in collaborazione con Associazione in sesto, le psicologhe Monica Tessarolo e Carmen Vesci guideranno una riflessione sul tema “Il diritto di contare ogni giorno”; lunedì 18 settembre il regista Michele Rho interverrà alla proiezione del suo documentario “Mexico! Un cinema alla riscossa” e giovedì 21 settembre Massimo Zanichelli guiderà una degustazione di vini e prodotti tipici delle Langhe al termine del suo “Nel nome di Dogliani”. 

Novità dell'edizione 2017 “Labour Short Awards”, la serata dedicata ai corti, il 28 settembre, nel corso della quale il pubblico del Rondinella assisterà a otto cortometraggi e poi a fine serata sceglierà il migliore.
Quest'anno, inoltre, alle classiche proiezioni del lunedì e giovedì sera (il mercoledì lo spettacolo è pomeridiano, in collaborazione con il sindacato dei pensionati Fnp Cisl Lombardia), si aggiunge l'appuntamento settimanale del venerdì, aperto, alle ore 20, da una enodegustazione.
A conclusione della rassegna, giovedì 5 ottobre presso la Casa delle associazioni e del volontariato, serata a tema “Sguardi su lavoro e diritti” con la proiezione di “We the workers”, documentario sulla condizione dei lavoratori in Cina di Wenhai Huang.

Anche quest’anno il festival vede il contributo di importanti media partner come Avvenire, Il diario del lavoro, Il Segno, Radio Marconi, Conquiste del lavoro, Labor Tv, Job notizie.
Il costo del biglietto d'ingresso è di 4,00 euro per le proiezioni serali e 3,00 euro per quelle pomeridiane.
L’intera rassegna si svolge al Cinema Rondinella di Sesto San Giovanni, in via Matteotti 425, con il patrocinio del Servizio per la pastorale sociale e il lavoro della Diocesi di Milano, di Europa Cinemas e della Banca di credito cooperativo. In collaborazione con: il Circolo Acli San Clemente, Lombardia Servizi e BiblioLavoro.

Il programma dettagliato è disponibile sul sito della Cisl Lombardia  
 

04/09/2017
Twitter Facebook