TERZA ETA'
Rsa, Didonè: “Insostenibili per le famiglie le rette delle case di riposo a Milano”

Il segretario generale della Fnp Cisl milanese: “Bene il voucher da mille euro della Regione per gli anziani piu' fragili, ma ‘uno su sei’ non è abbastanza”. 

“Le spese a carico delle famiglie che hanno un anziano ospite di una casa di riposo a Milano sono diventate insostenibili. Ormai, come ha evidenziato anche la stampa, la media della retta mensile si aggira sui 3mila euro. E’ evidente che non si può andare avanti così. Stanno venendo al pettine anni di errori nella programmazione e gestione delle politiche socio-sanitarie, sia a livello nazionale che locale. L’assessore regionale Gallera  ha annunciato l’istituzione di un voucher di mille euro per gli anziani ricoverati più fragili e bisognosi. Si è dimenticato di dire che questa somma è frutto di un accordo fortemente voluto dal sindacato. Non è una misura certamente risolutiva, perché ne avrebbe diritto un degente su sei: è  un piccolo passo avanti nella giusta direzione, ma serve molto altro. E aggiungo: visto che tutti i giorni ci ricordano la scarsità delle risorse pubbliche, quelle disponibili andrebbero utilizzate per dare risposte concrete ai cittadini, invece di investirle in iniziative discutibili, più di immagine che di sostanza, come il referendum sull’autonomia”.  

Il sindacato dei pensionati Fnp Cisl di Milano conta circa 48mila iscritti, diffusi su 134 Comuni dell’area metropolitana.
 

05/09/2017
Emilio Didonè - Segretario generale Fnp Cisl Milano
Twitter Facebook