VICENDA "GHISA"
Polizia locale: la Fp Cisl milanese replica all’ex comandante Barbato 

Ongaro: “Nessuna ingerenza sulle sue scelte. Il nostro ‘torto’ è di avere fatto bene i sindacalisti”.

In riferimento alle recenti affermazioni dell’ex comandante della Polizia Locale di Milano, Antonio Barbato, il segretario generale della Cisl Fp milanese, Mauro Ongaro, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Apprendiamo da alcune fonti di stampa di ulteriori dichiarazioni del ex comandate della Polizia locale di Milano Barbato, circa presunte ingerenze della Cisl Fp sulle sue decisioni di trasferire alcuni agenti iscritti al nostro sindacato.
Ribadiamo quanto abbiamo sempre detto.
La Cisl Fp del Comune di Milano ha sempre agito in trasparenza segnalando per iscritto, con note regolarmente protocollate al comandante e al direttore generale del Comune, la contrarietà al trasferimento, a nostro giudizio arbitrario, di nostri dirigenti sindacali in Polizia locale.
Su queste questioni abbiamo portato in Tribunale il Comune per comportamento antisindacale, raggiungendo in quella sede un accordo (mai applicato dall’ex comandante) che prevedeva l’informazione preventiva in caso di trasferimento di nostri dirigenti.
Se il signor Barbato ritiene che il trasferimento dei delegati, in alcuni casi, sia stata una misura preventiva per presunti comportamenti illeciti, ci spieghi perché non ha ottemperato all’obbligo, previsto dalla Legge Brunetta in capo ai dirigenti, di aprire un regolare provvedimento disciplinare.
Ribadiamo la piena fiducia e solidarietà al nostro segretario aziendale Mauro Cobelli che ha avuto in questa vicenda il solo ‘torto’ di aver fatto bene il sindacalista”.
 

31/10/2017
Twitter Facebook