VIDEO
Adelmo Cervi: perché bisogna ricordare il 25 Aprile

Parla il figlio di Aldo, uno dei sette fratelli assassinati dai nazifascisti nel 1943. 

Suo padre Aldo fu trucidato con sei fratelli dai nazifascisti nel dicembre del 1943. Suo nonno Alcide,  contadino della Bassa reggiana animato da forti ideali di giustizia e libertà, ha raccontato la loro storia in un libro diventato un classico. Adelmo Cervi  sa che il suo è un cognome importante nell’epopea della Resistenza.

Da anni gira l’Italia per tenere viva la memoria su quegli anni (ha appena partecipato ad un incontro della Fim Cisl al Memooriale della Shoah a Milano) e ha scritto un libro: "Io che conosco il tuo cuore" (Piemme).