METALMECCANICI
Fim, Fiom e Uilm chiedono più contrattazione aziendale

Assemblea a Milano di delegati e quadri sindacali. Gambarelli (Fim): "Le imprese che fanno da sole sono destinate a perdere la sfida del mercato". 

Fim, Fiom e Uilm di Milano hanno riunito in assemblea i delegati e i dirigenti sindacali per denunciare la scarsa attenzione delle aziende metalmeccaniche alla contrattazione integrativa e, quindi, lanciare una  propria piattaforma di richieste.  

Un tasto dolente è il premio di risultato, ovvero la distribuzione di risorse ai lavoratori al raggiungimento di determinati obiettivi di produzione e produttività.

Il comparto metalmeccanico dell’area di Milano, Lodi, Monza e Brianza conta 16mila imprese che occupano 151.000 addetti.
 

Guarda il video anche su You Tube

15/05/2018
Mauro Cereda - mauro.cereda@cisl.it
ALLEGATI
La piattaforma di Fim, Fiom e Uilm
Twitter Facebook