PANE AL PANE
Gerla: "Il lavoro non si crea per decreto, ma con la crescita"

Il segretario generale della Cisl milanese ospite a Radio Lombardia: "Servono infrastrutture, il ministro Toninelli ha la sindrome del NO".

ll segretario generale della Cisl milanese Carlo Gerla è stato ospite di Manuela Donghi nella trasmissione "Pane al pane", su Radio Lombardia (100.3 FM). Un’ora di confronto, con il segretario dell'Unione Artigiani di Milano, Monza e Brianza, Marco Accornero, durante il quale sono stati toccati i principali temi di attualità.

Ecco alcuni stralci del suo intervento.

Lavoro: “Noi siamo per il lavoro di cittadinanza, non per il reddito di cittadinanza. Il lavoro non si crea per decreto, ma con la crescita. Bisogna investire sulla formazione continua”.

Infrastrutture: “Sono fondamentali per lo sviluppo del Paese. Occorre investire sulle infrastrutture. Il ministro Toninelli è prigioniero della sindrome del No”.

Fisco: “Bisogna alleggerire il carico fiscale che grava sulle famiglie, sui lavoratori, sui pensionati, non fare condoni. La manovra non abbassa le tasse”.

Infortuni sul lavoro: “E’ una catena di morte. Una situazione inaccettabile. Non si può risparmiare sulla sicurezza dei lavoratori e delle lavoratrici. Servono più controlli, più sorveglianza, maggiore rispetto delle regole. E bisogna investire sulla formazione, sulla prevenzione e sulla cultura della sicurezza”.

Rapporti con il Governo: “Cgil, Cisl e Uil hanno chiesto da tempo di essere ascoltati dal Governo e hanno preparato una piattaforma di proposte e priorità. Finalmente, dopo tante sollecitazioni, è arrivata una convocazione per il 10 dicembre. Ci auguriamo che si esca da questo incontro con un risultato positivo per il Paese”.

 

05/12/2018
Twitter Facebook