SANITA'
Rilanciare il poliambulatorio di via Masaniello

La richiesta dei sindacati e dei cittadini di Baggio durante un'assemblea pubblica. Il 7 maggio incontro con i vertici dell'Asst Nord.

I sindacati confederali e dei pensionati chiedono il rilancio del poliambulatorio di via Masaniello, nel quartiere di Baggio. La questione è stata al centro di una partecipata assemblea pubblica, che si è tenuta  presso la Cooperativa Filippo Corridoni. 

"Nonostante la riforma socio-sanitaria regionale del 2015 continui a sostenere che va rafforzata la medicina sul territorio - spiega Roberta Vaia, segretaria della Cisl milanese - tutto continua come prima, se non peggio. Quello di via Masaniello è uno dei tanti poliambulatori della periferia di Milano che nel tempo ha visto diminuire i servizi, ma è anche una realtà particolare: è situato in un quartiere poco servito dai mezzi pubblici e molto abitato (170.000 abitanti di cui il 30% anziani). Per questo ha bisogno più che in altri posti di un presidio territoriale che sia vicino ai cittadini, che non devono essere costretti a fare troppa strada per una visita o un esame o a rivolgersi a strutture private".

Nei mesi scorsi il sindacato ha più volte richiesto un incontro con l’Asst Nord, senza mai avere risposta. Ora, finalmente, grazie anche alle varie iniziative, tra cui l’assemblea pubblica a Baggio, il 7 maggio una delegazione sarà ricevuta dal direttore generale, dottoressa Fabbrini. 

"All’incontro - aggiunge Vaia - porteremo le richieste degli abitanti di Baggio e le nostre proposte per fare in modo che Masaniello si trasformi in una struttura più ricca di prestazioni specialistiche di quella attuale, dove i cittadini possano trovare oltre a medici specialisti anche gli uffici amministrativi (come ad esempio la scelta e revoca del medico), la presa in carico dei malati cronici e dove possano avere spazio i medici di famiglia associati. Insomma una struttura più simile a quella che era un tempo".

15/04/2019
Twitter Facebook