MOBILITAZIONE
20 settembre: sciopero generale sanità privata per il rinnovo del contratto

I presidi unitari in Lombardia. A Milano appuntamento dalle 9.30 alle 11.30 in Piazza Fontana.

Per venerdì prossimo, 20 settembre, Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl hanno proclamato lo sciopero generale nazionale della sanità privata, per rivendicare il legittimo diritto delle lavoratrici e dei lavoratori al rinnovo del contratto, bloccato da 13 anni.

Le controparti datoriali Aris e Aiop finora hanno misconosciuto questo diritto ai circa 300mila operatrici e operatori del settore privato (tra amministrativi, infermieri, tecnici di radiologia, operatori socio-sanitari, fisioterapisti e professionisti della salute) e sul nostro territorio c’è stato pure il tentativo di alcune aziende sanitarie di far fallire  lo sciopero anche con erogazioni unilaterali di anticipi economici sui futuri rinnovi contrattuali. Un’azione strumentale volta a contrastare l’iniziativa sindacale e che abbiamo già denunciato nei giorni scorsi. La strada giusta è quella del rinnovo del contratto, strumento sia di regolazione economica sia normativa.

Lo sciopero del 20 settembre è organizzato a livello territoriale. In Lombardia, dopo lo sciopero regionale dello scorso giugno, sono continuate iniziative di sensibilizzazione che si sono intensificate in queste ultime settimane, con assemblee, sit-in e volantinaggi.

Per venerdì 20 di seguito le iniziative nei nostri territori a oggi confermate:

Bergamo – dalle ore 10 alle 12 presidio davanti a Confindustria con richiesta di ricevere la delegazione unitaria. Brescia - ore 8 concentramento e presidio davanti alla Poliambulanza, ore 9 presidio davanti all’Istituto clinico Città di Brescia, ore 9.30 corteo da metro San Faustino fino alla Prefettura. Como - ore 90 presidio davanti all’Ospedale Valduce di Como e, in contemporanea, presidio davanti all’Ospedale Fatebenefratelli di Erba. Cremona - ore 9.30 presidio davanti alla Clinica San Camillo. Lodi – dalle ore 10 alle 12, presidio davanti al Fatebenefratelli di San Colombano al Lambro. Mantova – dalle ore 9 alle 15 presidio davanti all’Ospedale S. Pellegrino di Castiglione delle Stiviere. Milano – dalle ore 9.30 alle 11.30 presidio in Piazza Fontana. Monza Brianza – dalle ore 9 alle 12 presidio davanti al Policlinico. Pavia -dalle ore 10 alle 12 presidio davanti alla Prefettura. Varese - dalle ore 9.30 alle 12 presidio in Piazza Libertà 1.

Domani il Ministro della Sanità ha convocato per la prima volta tutte le parti coinvolte in questa difficile e dura trattativa. Auspichiamo che le controparti datoriali si assumano finalmente le proprie responsabilità. In questi anni le aziende hanno fatto profitti ma senza riconoscerne merito alle lavoratrici e ai lavoratori che hanno sempre garantito alla cittadinanza un servizio basilare, anche facendo sacrifici.

Come segreterie regionali Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl della Lombardia sollecitiamo per l’ennesima volta Aris e Aiop a cambiare atteggiamento e a dare risposte positive e risolutive.

FP CGIL, CISL FP E UIL FPL LOMBARDIA

16/09/2019
None
Twitter Facebook